Come Convertire PDF in ODT

novembre 14, 2018Guide Standard

Un tuo amico ti ha inviato per email un file con formato ODT e non hai la più pallida idea di come aprirlo? Devi sapere che esso dovrebbe essere il formato standard per i documenti, al posto del celebre formato DOC di Microsoft Office. I file ODF fanno parte del progetto di OpenDocument che è stato realizzato per fornire un formato libero per la modifica dei testi, per le presentazioni, per i fogli di calcolo e così via.

Tra le app che sono in grado di aprire i file ODT troviamo OpenOffice, ma in realtà sono tantissimi i programmi in grado di modificare e visualizzare i file in questione. Per tale motivo, con l’articolo seguente andremo a scoprire come convertire file PDF in ODT in men che non si dica con i principali siti web e software del momento. Non temere, sono completamente gratuiti e facili da usare anche per un neofita del settore.

Il primo sito che ti voglio presentare prende il nome di Online 2 PDF. Come puoi intuire dal suo nome, quest’ultimo ti consente di trasformare i file in formato PDF direttamente su internet. Questo comporta due grossi vantaggi: il primo è che non sarà assolutamente necessario eseguire il download di programmi aggiuntivi; il secondo è che non dovrai preoccuparti di configurare le opzioni, infatti ogni cosa avverrà in automatico.

I formati che possono essere convertiti sono: per i documenti (pdf, xps, oxps, ps, rtf, txt), per le immagini (jpg, gif, png, bmp, tif), per Word (doc, docx, docm, dot, dotx, dotm, wps), per Excel (xls, xlsx, xlsm, xlsb, xlt, xltx, xltm), per PowerPoint (ppt, pps, pptx, ppsx, pptm, ppsm, pot, potx, potm), per gli Open Document (odt, ods, odp, odg, odi, odm, odc, odf) e per i siti web (XPS se necessario).

Detto questo, collegati nel sito Online2PDF.com e premi sul pulsante Browse che trovi situato accanto alla voce Select file. Tieni conto che il limite di dimensione di un singolo file è di 50 MB, mentre se vuoi unire più file in un unico documento in formato PDF non devi superare il limite di 100 MB. Il numero massimo di file che possono essere uniti con questo servizio è di 20!

Una volta che hai selezionato il file da convertire, premi su Convert ed il gioco è fatto. Da questo momento in poi ci penserà Online 2 PDF a fare il resto del lavoro, andando a trasformare il file in formato PDF in un comune file ODT. La procedura ti porterà via pochi secondi, mentre la conversione dipende dalle dimensioni dei file da convertire e dalla velocità della tua connessione ADSL. Al termine, il download dei file convertiti partirà in automatico.

Se scegli un file in formato PDF, è possibile modificarlo on line oppure inserire una password sicura per il file PDF, così da proteggere il documento da sguardi indiscreti (è utile soprattutto se utilizzi il computer insieme ad altre persone). Inoltre, puoi modificare il formato di output (ad esempio, la conversione di Word, Excel, Powerpoint e quant’altro). E’ davvero utile, salva questo incredibile sito web tra i tuoi preferiti!

Il secondo strumento che devi necessariamente provare si chiama Fileminx. Ha un funzionamento simile al portale descritto poco fa ed è semplice da usare. Non richiede la registrazione ed è del tutto gratuito. Collegati al link Fileminx.com e premi sul pulsante Scegli file sotto alla voce Click Browse to pick the file you want to convert, then click Continue. Se invece il file si trova in rete, clicca su From the internet ed incolla il link sotto a Paste a file web link (or type it if you fancy) into the box below, then click Continue.

Successivamente, premi sul pulsante Continue situato in basso per procedere con la conversione del file in rete. Come ti ho riferito per il sito sopra citato, anche Fileminx include un limite di 50 MB per i file che devi caricare. Per tale ragione, se devi trasformare più file da PDF a ODT, caricali uno per volta per eludere il limite. In questo modo non dovresti trovare problemi di alcun genere.

I formati supportati da Fileminx sono: per i documenti (DOC, DOCX, LWP, MediaWiki, ODT, PDF, RTF, TXT, Word 6, Word 97-03, WPS), per le immagini (BMP, GIF, ICO, JPEG, JPG, PCX, PIC, PICT, PNG, PSD, SUN, TGA, TIF, TIFF, WMF), per la musica (AAC, AIF, AIFF, AU, FLAC, iPhone, iPod, MKA, MP2, MP3, OGG, RA, SND, VOC, WAV, WMA) e per i video (3G2, 3GP, ASF, AVI, DIVX, DVD, Flash, GIF, iPod, MKV, MOV, MP4, MPEG, MPG, PSP, RM, WMV, XVID).

Infine, l’ultimo sito web per convertire i documenti con formati di questo tipo è Docspal. Te ne ho già parlato diverse volte in passato, ma vale la pena rinfrescarti le idee poiché è uno dei principali servizi di questa categoria. Apri il link Docspal.com e seleziona il file dal tuo computer da Upload file, altrimenti caricalo via internet se si trova in rete con la funzione Enter file url.

Scendi nella scheda Choose conversion type e seleziona il formato originale con il menù a tendina Original format, poi spostati a destra e seleziona il formato che ti occorre da Convert to. Se vuoi, puoi ricevere un link per il download al tuo indirizzo email inserendo il segno di spunta accanto alla voce Send a download link to my email Address. Quando hai concluso, premi sul pulsante Convert ed hai concluso.