Come Verificare la Temperatura dei Componenti Hardware

novembre 28, 2016Programmi Standard

La buona efficienza di un computer, portatile o fisso che esso sia, è legata, nella stragrande maggioranza dei casi, al corretto funzionamento dei vari componenti hardware e dunque alle loro performance.

Proprio a questo proposito, la temperatura gioca un ruolo di fondamentale importanza in quanto, almeno per quanto concerne i componenti più rilevanti (come ad esempio CPU, hard disk e scheda video), la sua stabilità consente di ottenere un giusto equilibrio da parte del sistema, altrimenti soggetto a danni o problemi di vario genere quali ad esempio crash del sistema, schermate blu, perdita dei dati e quant’altro,senza escludere poi la possibilità che, ahimè, possa rovinarsi, parzialmente o completamente, l’hardware incriminato.

Risulta essere dunque questo il motivo per cui potrebbe risultare utile, al fine di prevenire e monitorare problemi di vario genere, tenere sotto controllo la temperatura delle varie componenti del proprio PC facendo uso di un software appositamente studiato per adempire al suddetto scopo.

Il software in questione, sebbene sulla piazza ve ne sia una discreta varietà, è HWMonitor, un programmino completamente gratuito e funzionante su Windows, il quale, una volta avviato, permette di monitorare efficacemente le temperature dei diversi componenti hardware del computer, permettendo di verificare oltre al valore rilevato, anche i parametri relativi al minimo e al massimo al fine di avere una visuale chiara e completa.

Il programma, portatile ed eseguibile, offrirà dunque una visuale di tutte le temperature mediante una pratica interfaccia utente, permettendo inoltre di salvare il tutto in un file di testo così da poterne monitorare accuratamente l’andamento o, magari, analizzare il tutto in un secondo momento.

HWMonitor costituisce quindi un utility piuttosto pratica e minimale, considerata tra le migliori del suo campo, che grazie alla sua estrema precisione permette di tenere sotto controllo più componenti in simultanea, fornendo inoltre anche appositi dati per un eventuale confronto “fai da te”.

Direi dunque che se il vostro PC è in attività per buona parte della giornata, fare uso di HWMonitor potrebbe risultare particolarmente utile e “saggio” e, qualora le temperature dovessero essere troppo elevate, il miglior consiglio iniziale è senz’altro quello di spegnere il PC o, magari, posizionarlo in un area ventilata.